Stefano Gatti

il futuro non è più quello di una volta ...

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Time management


Quello che va sotto il nome di Time management non è solo la capacità di gestire al meglio il proprio tempo ma è soprattutto l'arte di scegliere quali sono le attività lavorative e personali veramente prioritarie.
 
Mi piace definirla con una espressione un po' ruspante la capacità di minizizzare l'utilizzo della frase: "ho perso tempo in questa cosa che non riesco a portare a termine".
 
Ritengo inoltre che l'uso delle tecniche di time management non possano e non vadano confinate in ambito lavorativo sia perchè nella nostra società "always-on" questo confine è sempre più sfumato sia perchè i benefici di questo approccio crescono esponenzialmente quanto più esteso è il loro utilizzo. 
 
Non esiste uno strumento  o un metodo "vincente" in assoluto quando si parla di Time management ma ve ne sono molti che vanno provati, studiati e monitorati e che si adattano più o meno bene alla propria personalità o al proprio stile di vità/management.
 
Analisi ABC, definizione e monitoraggio delle priorità, gestione delle liste, personal kanban sono tutte tecniche valide che ho sperimentato con soddisfazioni in ambiti differenti della mia vita professionale e non.
 
Uno dei guru italiani che preferisco sull'argomento è sicuramente Luca Baguini, che sul suo blog dedica spesso molto spazio all'argomento con spunti molto interessanti.
 
Molto famoso e utile anche se in uno stile tipicamente "yankee" è il lavoro di David Allen che nel suo famosissimo libro "Getting things done" racconta tutta una serie di tecniche per non lasciare troppe cose importanti a metà ...