Reti … di controllo

Ci sono studi che sono importanti per la profondità, l’innovazione e le conseguenze che da essi ne escono.

Prendete una grande base dati contenente la quasi totalità delle aziende mondiali, tre ricercatori non affatto digiuni della materia e la loro volontà di dimostrare empiricamente ma scientificamente qualcosa che è percepito da molti … soprattutto in questi ultimi 15 anni di eventi “estremi” a livello economico finanziario (non mi piace chiamarle crisi per quello che ho scritto qui).

Da questo contesto esce una perla che, almeno in formato “abstract”, vale la pena di leggere per almeno tre differenti e peculiari motivazioni: economica, sociale e tecnologica-scientifica. In sintesi questa studio dimostra come esista una “dorsale” economica mondiale controllata da pochissimi grandi attori: 737 grandi corporation che controllano l’80 per cento delle più importanti imprese del mondo e al suo interno un gruppo ancora più ristretto composto da 50 gruppi che controlla il 40 per cento delle più importanti multinazionali del pianeta

Dal punto di vista economico di fatto dimostra a livello empirico (e non era mai stato fatto …) la validità delle teorie circa il ruolo dell’informazione imperfetta nei mercati e le concezioni erronee su quanto sia realmente libero il mercato nel sistema capitalista-liberista, che avevano portato nel 2001 il grande economista Joseph Stiglitz al Nobel per l’economia.

Dal punto di vista sociale sottolinea quanto sia importante, nell’attuale sistema globalizzato, complesso e “liquido”, lo studio dei dati ed in particolare delle relazioni che si formano in maniera dinamica e rapida. Solo un monitoraggio attento di questi fenomeni può portare ad un minimo di regolamentazione di quel mercato che più che libero sembra selvaggio e “lobbista”.

Dal punto di vista tecnologico-scientifico, se si supera l’abstract, si incontrano alcune ottime soluzioni adottate per lo studio dei grafi che sono un buon compromesso tra “computazionabilità” e qualità del risultato.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>